AC Milan e break-even rule

La camera giudicante dell’Organo di Controllo Finanziario per Club, presieduta da José Narciso da Cunha Rodrigues, ha preso la sua decisione sul caso AC Milan per la violazione delle norme del fair play finanziario, in particolar modo per la violazione della break-even rule. Il club rossonero, secondo quanto affermato dalla sentenza Uefa, “non potrà partecipare alla prossima competizione europea a cui è qualificato”. Per i rossoneri, sette volte campione d’Europa,  resta la possibilità di presentare ricorso entro dieci giorni dalla ricezione della decisione. Detto fatto ! Il Milan poche ore dopo la sentenza Uefa ha presentato il proprio ricorso al Tas, comunicandolo ufficialmente sul sito web ufficiale: “L’Adjudicatory Chamber del Club Financial Control Body (CFCB) dell’UEFA ha deciso di sanzionare AC Milan per le violazioni della normativa sul Financial Fair Play commesse da luglio 2014 a giugno 2017 con un anno di esclusione dalle Competizioni Ufficiali Europee per Club. Nel prendere atto di tale decisione, AC Milan comunica di aver richiesto al proprio pool legale di avviare la procedura di ricorso presso il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, confidando in una sollecita revisione del provvedimento”. Le perplessità, infatti, non sono poche e le polemiche impazzano sul web ormai da ore. Appassionati del mondo del calcio restate sintonizzati. Ne vedremo delle belle.

Ilaria Di Blasio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...