Sgarbi: dalla critica alla satira.

 

Il governo Conte incassa la fiducia, ma le polemiche sono sempre dietro l’ angolo.
“Dove c’è il disordine io prospero e quindi voterò la fiducia al governo”. Ha esordito così Vittorio Sgarbi, critico d’arte e deputato.
Il critico, infatti, sembra ormai cavalcare l’ onda della satira politica in Aula.
Sgarbi, tuttavia, rivolgendosi a Conte ha detto: “Lei è un vicepremier di due vicepremier”, sostenendo che la nomina non sia stata opera di Mattarella, ma di Di Maio così come Salvini ha avuto l’incarico da Berlusconi.
Il critico, d’ altro canto, ci ha abituati a scene simili in televisione. In aula, pero’, durante il discorso prevalevano sguardi stupiti e nell’ aria c’ era  un’ atmosfera burlesca.
Impassibile, invece, e’ stato proprio Giuseppe Conte.
Alla fine del suo discorso dal tono a dir poco provocatorio,  allora,  Sgarbi ha dichiarato di voler votare la fiducia, ma non senza lanciare un ultima provocazione.
” La voterò pienamente per assistere al vostro declino”, riferendosi ai pentastellati
Ilaria Di Blasio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...