TITOLO ESECUTIVO EUROPEO: UNA OVERVIEW SU UNO STRUMENTO UTILE, MA CHE STENTA A DECOLLARE.

“I privati cittadini e le imprese devono poter esercitare i loro diritti in tutti gli Stati membri, a prescindere da quale sia la loro cittadinanza”.
Esordisce con questa frase l’allora vicepresidente della Commissione Europea Jacques Barrot nel descrivere l’utilità del regolamento sul titolo esecutivo europeo.
Sempre più imprese italiane (quelle che resistono e non demordono) decidono di esportare i propri prodotti e servizi verso i mercati esteri, in particolare nord-europei, per avere margini di guadagno maggiori. In uno scenario del genere, l’Europa si è adeguata al flusso commerciale intercorrente tra i suoi Stati membri, non solo rendendo più facili gli scambi di beni e servizi, ma anche fornendo strumenti di tutela del credito per gli operatori commerciali.
Lo strumento più peculiare è sicuramente il Titolo Esecutivo Europeo, ossia un certificato che accompagna una decisione giudiziaria, un atto pubblico o una transazione giudiziaria e che consente al documento cui si riferisce di circolare liberamente nell’Unione europea. In buona sostanza, si fa uso di tale strumento quando è necessario far eseguire, in uno Stato membro, una decisione giudiziaria pronunciata ovvero un atto pubblico redatto ovvero una transazione giudiziaria conclusa davanti al giudice o da questo approvata in un altro Stato membro, avente ad oggetto un credito non contestato.
E’ da sottolineare come tale credito possa essere stato accertato o dalle autorità giudiziarie nazionali dei singoli Stati membri, o tramite il procedimento (attivabile dal 2008) di ingiunzione di pagamento europea, che ha come vantaggio il fatto di essere automaticamente esecutiva.

Ad ogni modo, ottenuto il titolo esecutivo europeo, non è più necessaria la dichiarazione di esecutività nello Stato membro in cui si chiede l’esecuzione della decisione giudiziaria, dell’atto pubblico o della transazione giudiziaria.
Il titolo esecutivo europeo può essere ottenuto per una decisione giudiziaria pronunciata ovvero un atto pubblico redatto ovvero una transazione giudiziaria conclusa davanti al giudice o da questo approvata dopo il 21 gennaio 2005 (1º gennaio 2007 per la Bulgaria e la Romania), che abbia ad oggetto un credito pecuniario non contestato in materia civile o commerciale.
Il certificato di titolo esecutivo europeo è rilasciato su istanza del creditore ed il procedimento di rilascio varia a seconda che il certificato si riferisca ad una decisione
giudiziaria da emanare, ad una decisione giudiziaria già emanate, ad un atto pubblico, o ad una transazione giudiziaria.
In questo articolo soffermeremo la nostra attenzione sul titolo esecutivo europeo richiedibile da un creditore.
Quanto ai requisiti, il credito oggetto della controversia deve rispettare le seguenti prescrizioni:
– riguardare il pagamento di uno specifico importo di denaro esigibile;
– vertere su una materia civile o commerciale;
– il creditore deve garantire che la domanda giudiziale sia notificata al debitore
e contenga informazioni specifiche all’attenzione di quest’ultimo.
– vi sia idonea notificazione della domanda giudiziale e di eventuali citazioni a comparire in udienza.

L’istanza di rilascio del titolo esecutivo europeo va proposta all’autorità competente dello Stato membro d’origine. In linea di principio tale autorità è il giudice del merito.
Ai fini del rilascio del titolo esecutivo europeo, il giudice deve compilare apposite modello predisposto dalla Commissione contestualmente alla normative in oggetto e, dopo aver verificato il rispetto di tutti i requisiti richiesti, emanerà detto titolo.
Naturalmente degli strumenti di tutela, come la richiesta di sospensione dell’esecuzione o di rifiuto della stessa in determinati casi, sono concessi al debitore, ma tale strumento resta comunque una soluzione snella ed efficace per quanti vantano dei crediti nei confronti di soggetti operanti in altri Stati europei.

Avv. Sofia Forciniti

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...