Il doppio dramma della violenza

“Come eri vestita quando sei stata aggredita?”

Parole che feriscono quasi quanto la violenza subita. Ogni giorno milioni di donne combattono la loro battaglia contro la violenza e contro il pregiudizio, ma non e’ solo la violenza a segnare. Esistono ancora troppe cose non detto. Esistono ancora troppe cose dette senza sapere.
Negli ultimi giorni moltissime donne del mondo dello spettacolo hanno confessato di aver subito violenze. Alcune di loro sono uscite allo scoperto dopo anni dalla violenza. Giorno dopo giorno le testimonianze sono aumentate sempre più ed è stato inevitabile il commento dell’ opinione pubblica. C’è chi dimostra solidarietà e chi, al contrario, si scaglia contro le testimonianze delle vittime. Testimonianze che parlano di violenza, ricatti e sofferenza. Eppure, qualcuno sembra manifestare qualche perplessità circa i racconti delle vittime alludendo al fatto che le vittime possano aver accettato in modo consapevole il compromesso davanti al quale erano state messe. Altri ancora credono che la denuncia sia arrivata dopo troppo tempo dalla violenza. Ed ecco allora arrivare anche la gogna mediatica dopo aver subito la violenza. Una società che condanna e non comprende l’importanza della solidarietà. Il coraggio di denunciare dovrebbe essere accolto come insegnamento positivo e mai condannato.
Perché,  sorge spontaneo chiedersi, non siamo capaci di farci forza gli uni con gli altri?
Ilaria Di Blasio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...