RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DA REATO: L’ENTE PUÒ COSTITUIRSI PARTE CIVILE CONTRO I SUOI COIMPUTATI?

La II sezione penale collegiale del Tribunale di Milano, in un processo attualmente in corso, ha pronunciato un’ordinanza sulle questioni preliminari circa l’esclusione delle parti civili, decidendo anche su una questione riguardante la possibilità, per l’ente imputato ai sensi del d.lgs. 231 del 2001, di costituirsi parte civile nel medesimo processo contro i propri dirigenti imputati.

La risposta data dal Tribunale è stata negativa, poiché, ad avviso dei giudici, il ruolo di ente imputato ex d.lgs. 231/2001 e quello di parte civile è da ritenersi incompatibile.

In ossequio alla giurisprudenza di merito (tra tutti Gup Milano, ordinanza 9 luglio 2009) e di legittimità (Cass., Sez. VI, n. 19764 del 2009), viene ribadita la tesi secondo la quale l’ente collettivo (persona giuridica) e l’individuo autore del reato-presupposto (persona fisica) genererebbero una forma di responsabilità cumulativa da inserire nell’ambito della responsabilità concorsuale.

Pur non sussistendo tutti gli elementi che configurano il concorso di persone nel reato ex art. 110 c.p., questo particolare tipo di responsabilità sarebbe da ricondurre alla presente figura poiché, anche in quel caso, “da un’unica azione criminosa scaturiscono una pluralità di responsabilità”.

Nell’ordinanza del 6 aprile 2017, viene quindi accolta la tesi “concorsuale” circa la natura del rapporto tra responsabilità dell’ente e responsabilità dell’individuo, già sostenuta dalla giurisprudenza (tra tutte Cass., S. U., n. 26654 del 2008) e dalla dottrina, nel senso di un concorso necessario, in quanto, sul piano sia oggettivo che soggettivo, per la responsabilità della persona giuridica occorre comunque che un reato-presupposto sia stato commesso dalla persona fisica.

Alla tesi sono state mosse anche delle critiche vertenti sul fatto che sarebbe anomala una previsione di concorso in cui i soggetti:

1) concorrono in illeciti diversi (penale per ciò che attiene l’individuo e amministrativo per l’ente);

2) concorrono con titoli di imputazione soggettiva non omogenei (a titolo di dolo per l’individuo e di colpa per l’ente).

Si aggiunga poi la possibilità che il concorso si concretizzi anche “qualora uno dei due compartecipi (l’ente) non abbia fornito alcun contributo né commissivo né omissivo alla commissione del fatto, come è nell’ipotesi di responsabilità dell’ente per fatto del soggetto apicale (art. 6, d.lgs. 231/2001), nella quale l’illecito amministrativo dell’ente può ritenersi perfezionato senza che esso vi abbia in alcun modo contribuito”.

Tenendo quindi conto che la tesi concorsuale è stata nuovamente confermata, il Tribunale è dovuto giungere alla inevitabile conclusione di dover escludere la possibilità di una costituzione di parte civile dell’ente imputato, poichè “nel caso in cui si ritenesse la esistenza di una sua legittimazione attiva alla costituzione di parte civile, l’ente finirebbe con il dolersi e pretendere il risarcimento da quei soggetti legittimati ad agire in nome e per suo conto che hanno posto in essere la condotta imputata anche a vantaggio e nell’interesse dell’ente medesimo nell’ambito di un rapporto criminale che l’ultima pronuncia della Suprema Corte sopra riportata ha definito sostanzialmente concorsuale nel medesimo reato”.

Di ciò si ottiene per forza di cose l’esclusione dell’ente che aveva chiesto di costituirsi parte civile contro i propri dirigenti, da ritenersi, secondo non quali semplici imputati, bensì “coimputati” in concorso in un medesimo fatto di reato.

Dott. Mirko Buonasperanza

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...