BALIVO! FRENA LA LINGUA!!

Sentenza di proscioglimento, emessa dal Tribunale di Rimini, per la sexy conduttrice di “Detto Fatto”, Caterina Balivo, che, nel 2009, era stata querelata, con l’accusa di diffamazione aggravata, dall’Associazione Confestetica di Bologna.

Nel marzo di quell’anno infatti, durante una puntata di Porta a porta, nella quale si parlava di chirurgia estetica e dei fantomatici “ritocchini”, la conduttrice Rai si era schierata contro tutte quelle donne che fanno uso di botulino e simili per rimediare ai segni del tempo.

I difensori della Balivo, Roberto Ruggiero ed Antonio Cardamore, spiegano però che, con tale affermazione, la bella conduttrice abbia voluto schierarsi solo contro quelle donne abbonate ai ritocchi di chirurghi ed estetisti e non contro questi ultimi.

Al termine di 12 udienze, a cui Caterina si è sempre presentata, difendendo le sue ragioni con le unghie e con i denti, è arrivata l’assoluzione con formula piena.

L’affinità tra la conduttrice partenopea e l’articolo 595 del codice penale però sembra inarrestabile.

Pochi mesi fa infatti, la Balivo è stata condannata in primo grado per diffamazione nei confronti di alcune note testate giornalistiche, a loro volta accusate di usura dalla stessa conduttrice, durante il programma che conduceva nel 2011, “L’Italia sul due”.

La prorompente napoletana, in tal caso, non ricordava proprio che le suddette testate erano state già assolte nel 2010 a riguardo.

L’accusa aveva chiesto il pagamento della stessa somma poi decisa dal giudice monocratico: 600 euro.

Il concetto è chiaro e semplice: dire sempre e comunque ciò che si pensa non è sempre e comunque un bene. Ci si augura pertanto che un conduttore televisivo, il quale comunica costantemente con il paese, possa essere quanto meno un esempio di legalità per lo stesso, limitando le proprie affermazioni ai casi di cui si è perfettamente a conoscenza e per cui si è certi di non disinformare l’utente.

Fabrizio Alberto Morabito

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...