CATENA UMANA

Le parole,

quelle sostenute; denunciate; indagate con fermezza, tenacia e onestà! Le parole con cui due uomini immensi e umilissimi coraggiosamente cercavano la complicità del popolo spiegando la schifosa e pericolosa verità piuttosto che negare l’ evidenza. Le parole appuntate preziosamente su di un’ agenda rossa. Quelle scritte su pizzini di carta sudicia; quelle nascoste dietro espressioni di beffa, sfida e minaccia nelle aule di tribunali. Fascicoli infiniti; sentenze mai pronunciate. Le parole testimoniate, rare, rarissime, e quelle uccise il giorno prima di essere rilasciate. Le parole taciute; quelle sussurrate; ordinate con uno sguardo e sparate.

E poi le parole più pericolose e spregevoli: quelle di un’ ipocrita e rassicurante falsissima promessa di solidarietà mai concretizzata.

Falcone e Borsellino, venticinque anni fa una delle perdite più dolorose, gravi e spregevoli del nostro Paese e del Pianeta.

Ogni parola che oggi dedichiamo Loro è un nodo in gola di fierezza e coraggio; amarezza, sgomento e rimpianto.

Giornalisti che vivono sotto scorta per aver scritto contro la criminalità organizzata e giovani che prendono treni e ferie per partecipare a LIBERA sarebbero stati motivo di orgoglio e sicuramente sono un pezzetto enorme di vittoria.

La Catena Umana che, da un mese dopo la strage di Capaci ogni anno, si tiene per le strade di Palermo è un abbraccio che testimonia l’ esempio che i due Giudici sono stati in grado di essere con la loro straordinaria umanità. Uomini e giudici disarmati e invincibili!

In quanto cittadini e in quanto giuristi, imprescindibile lasciarsi guidare dalla conoscenza dei codici; fondamentale lasciarsi ispirare dal modello di cotanti Giudici:

si può smettere di credere nella legge; negli uomini; nella correttezza pur continuando a credere nella Giustizia!

 

In memoria dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

 

Letizia Dematteis

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...