I primi step della riforma Cirinnà

Le unioni civili non sono una notizia d’ultima ora in Italia. Dopo una lunga battaglia combattuta tra Parlamento e Governo, nel 2016 e nel 2017, alla fine si è arrivati al loro riconoscimento. In più è notizia di questi ultimi giorni quella per cui alcuni tribunali sparsi per la nostra penisola stanno iniziando a riconoscere non solo le unioni civili tra due persone dello stesso sesso, ma anche l’adozione o la nascita di figli avvenuta tramite fecondazione eterologa.

Come tutte le leggi, anche questa ha bisogno dei suoi decreti attuativi e vista la rivoluzione che si sta cercando di portare in atto, si presume che ce ne saranno molteplici.

Con la pubblicazione del d.m. del 27 Febbraio 2017 si applicano le previsioni della legge Cirinnà (e del D.lgs 5/2017) apportando le modifiche dovute per la tenuta dei registri civili presso ogni comune e le relative formule di rito per la redazione degli atti dello stato civile.

Sono stati creati, quindi, dei registri ad hoc appositamente per le unioni civili, i quali dovranno rimanere in vita almeno fino alla digitalizzazione di tutti questi. L’aspettativa è quella di creare un unico archivio nazionale informatizzato.

Per tutte le operazioni minori, come formato dei registri, l’indice annuale, la carta da utilizzare, il recto e il verso dei fogli, rimangono in vita le regole utilizzate fino ad adesso per i registri dello stato civile.

Questi sono i primi passi che si stanno iniziando a compiere verso l’attuazione di una delle più grandi riforme del diritto di famiglia dal 1975 a questa parte.

 

Alberto Lanzetti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...